Tempo libero
171

Un corso di cucina per genitori di bambini con allergie

Un corso di cucina dedicato ai genitori promosso e finanziato da Fondazione Sicilia, si tratta del Progetto DADO, coordinato da Città del gusto Palermo, Gambero Rosso Academy, in collaborazione con l’IBIM CNR e l’Università degli Studi di Palermo.

DADO, acronimo di Dieta, Allergia, Diabete e Obesità, è un corso di cucina suddiviso in 3 moduli per un totale di 9 incontri, che saranno presentati il primo di febbraio presso Palazzo Branciforte alle ore 16.00.

I corsi avranno inizio il 4 febbraio 2019 e si terranno per 3 lunedì al mese sino al 15 aprile 2019.

I corsi, destinati a genitori cui figli siano affetti da patologie legate ad una delle tre individuate, saranno strutturati per dare la possibilità a chi vive la cucina con poca affezione, causa le restrizioni o le attenzioni particolari che deve prevedere quando si approcci ai fornelli, di vedervi invece un momento di condivisione e un'opportunità per trasformare delle limitazioni in potenzialità tutte da sfruttare, acquisendo ulteriori informazioni circa le patologie cui sono affetti i figli e trovando il modo di far diventare quello che appare un limite come invece null'altro che una strada alternativa.

Le lezioni, tre per ambito tematico, saranno destinate ad un numero di 20 partecipanti e si svolgeranno interamente all’interno dell’aula di cucina della Scuola del Gambero Rosso sita all’interno di Palazzo Branciforte. Gli chef, già facenti parte del corpo docente della Scuola, saranno Gioacchino Trapani per il modulo inerente le Allergie Alimentari, Mario Puccio per il modulo sull’Obesità e Pietro Pupillo per quello riguardante il Diabete.

Imparando le ricette protagoniste dei vari incontri, i destinatari saranno messi in condizione non solo di acquisire anche le tecniche sottese a queste, ma svilupperanno l'attitudine necessaria a ben rapportarsi al lavoro in cucina che, fuori da possibile stress, diventerà un campo da continuare a investigare, magari con maggiore entusiasmo e curiosità, accompagnando al bisogno di cibarsi il divertimento che cucinare porta con sé.

Autore: